Territori che fanno la cosa giusta

Dettaglio progetto


coopterritori
“Territori che fanno la cosa giusta”
è un progetto promosso di concerto con i GAL Molise, GAL Ogliastra, GAL Oltrepò Pavese, GAL Sila Greca e i Borghi autentici d’Italia. Il tema cardine del progetto s’inquadra coerentemente con l’obiettivo della politica di sviluppo rurale 2007-2013, “Ambiente e sviluppo sostenibile, informazioni e nuove tecnologie”.

Alla base della logica del progetto sta la necessità di relazionarsi con un contesto più ampio di territori e quindi facilitare un confronto ricco di problematiche diversificate. Le attività di cooperazione rappresentano un modo di accedere a informazioni e nuove idee, di imparare da altri territori e partner, di stimolare e sostenere l’innovazione ed apprendere reciprocamente. Il progetto “Territori che fanno la cosa giusta” deriva da una valutazione puntuale sul grado di condivisione che può ottenere dal partenariato interterritoriale e dagli obiettivi specifici previsti ovvero ricerca e perfezionamento di relazioni esterne al territorio per scambiare buone prassi e condividere iniziative nonché favorire stimoli all’innovazione.

I partner del progetto “Territori” hanno comuni criticità rappresentate da una debole struttura imprenditoriale, accentuato esodo della popolazione, scarsa vocazione all’innovazione, insufficiente tendenza alla diversificazione delle imprese ed in particolare di quelle agricole. Hanno inoltre comuni elementi di forza rappresentati da un territorio qualitativamente pregevole per il profilo ambientale, imprese diffuse e socialmente “sane”, un’agricoltura ancora significativa per produzione di PIL e numero di occupati, una rinnovata attenzione dei giovani amministratori ed imprenditori verso pratiche eco-sostenibili capaci di accrescere la qualità ambientale delle produzioni e migliorare la vita delle comunità.

Con il progetto “ Territori che fanno la cosa giusta” i GAL coinvolti e i partner associati, partendo da una consapevole diagnosi delle situazioni, intendono costruire un percorso comune orientato a:

  • Migliorare nettamente, sui territori coinvolti, il livello di informazione e il grado di consapevolezza dei cittadini, delle imprese e degli amministratori pubblici, in generale sui grandi temi della sostenibilità quale sfida globale per il miglioramento del clima, del patrimonio naturale e della qualità di vita delle comunità; e in particolare: stimolare processi locali di cambiamento e sostituzione delle prassi non sostenibili e stimolare l’eco-innovazione soprattutto nei processi produttivi;
  • Sviluppare una pianificazione energetica ed ambientale locale che sia in grado, attraverso processi di condivisione fra stakeholders e fra questi e le istituzioni di definire obiettivi precisi misurabili affinché, sui territori coinvolti, sia evidente, soprattutto entro il 2020, un cambiamento del “senso” dello sviluppo, ovvero uno sviluppo sostenibile;
  • creare una rete “intelligente” fra più territori, ovvero una forma di dialogo e scambio stabile fra i territori dei GAL partecipanti per consentire la formazione e la capitalizzazione di “valore aggiunto” quale: definizione di metodologie comuni, raccolta e condivisione di risultati, analisi congiunta delle singole criticità e lavoro comune per superare le stesse e, infine, realizzazione integrata e congiunta di eventi di dialogo e dimostrazione (simposi, saloni tematici, ecc.) allo scopo di generare una comunicazione sociale permanente attorno ai temi della sostenibilità e della eco-innovazione

Il progetto prevede 4 regioni coinvolte: Lombardia, Sardegna, Molise e Campania; 40  imprese, di cui 20  nel settore agricolo e la creazione di 14 posti di lavoro a tempo pieno. Inoltre sono stati avviati 14 studi/indagini, 12 progetti pilota e l’attivazione di 10 tipologie di servizi.

Futuridea si impegna a presentare un report semestrale delle innovazioni individuate, corredate da schede tecniche descrittive. Si rende inoltre disponibile, ad effettuare una presentazione delle innovazioni ad Enti e PMI, potenzialmente interessati, al fine di illustrare, stimolare, orientare gli stessi all’introduzione di innovazioni eco-sostenibili, nuove tecnologie, innovazione di prodotto e processo.

Collaborerà a definire le linee guida per l’organizzazione o la partecipazione ad Expo locali e nazionali dove visitare o esporre le innovazioni ed i risultati del progetto, nonché alla realizzazione di un laboratorio di innovazione territoriale.

Di seguito alcune foto relative agli incontri che si sono tenuti nell’ambito del progetto:

Territori che fanno la cosa giusta 1

Territori che fanno la cosa giusta 5

Territori che fanno la cosa giusta 3

foto 20
foto 4

Altri progetti

Progetto I.A.A.S.
progetti in corso
iass
Settimana dell’innovazione in Alta Irpinia
progetti realizzati
logo
Progetto C.O.P.Z. Co2
progetti in corso
gal
Agridea nell’ambito della manifestazione Terrafelix
progetti realizzati
terrafelix
Demo station
progetti realizzati
demo
TG dell’Innovazione
progetti realizzati
tg